Paese: Nuova Zelanda
Elemento scheda: Normativa: standard e pratiche enologiche

NORMATIVA

Le norme rilevanti in materia sono: Food Hygiene Regulations 1974,  Food Act 2014. Food Regulations 2015, Australian New Zealand Food Standards Code, Wine Act 2003, Regulations 2006 Wine Specifications Noties 2006 

Pratiche autorizzate                                                

Limite massimo

Piombo

0,1 mg/kg

Metanolo

3 g/l di etanolo

Acido agarico

100 mg/kg

Acido cianidrico

1 mg per 1% di contenuto alcolico

 

Le sostanze utilizzate come additivi alimentari sono regolate dallo Standard 1.1.1 e dallo Standard 1.3.1. Il vino è definito anche nella norma 2.7.4.

 

Additivi

Specifiche massime

 

Funzione

Ambito applicativo

Mosto d'uva concentrato e succo d'uva

 

-

Zuccheri

 

-

Brandy e altri liquori

 

-

Acqua

Se necessaria ad incorporare qualsiasi sostanza autorizzata per l'uso come additivo alimentare o coadiuvante tecnologico

-

Colorante Caramello di classe I – semplice

 

GMP

Colorante Caramello di classe II (solfito caustico)

 

GMP

Colorante Caramello di classe III (ammoniaca)

 

GMP

Colorante Caramello di classe IV (solfito d’ammonio)

 

GMP

Estratto di buccia dell’uva

 

GMP

Carbonato di calcio

 

GMP

Tannini

 

GMP

Acido sorbico

 

200 mg/kg

Sodio, potassio e sorbato di calcio

 

Vedi acido sorbico

Acido lattico

 

GMP

Anidride carbonica

 

GMP

Acido malico

 

GMP

Acido fumarico

 

GMP

Acido ascorbico

 

GMP

Ascorbato di sodio

 

GMP

Ascorbato di calcio

 

GMP

Acido eritorbico

 

GMP

Eritorbato di Sodio

 

GMP

Acido citrico

 

GMP

Acido tartarico

 

GMP

Tartrato di potassio

 

GMP

Tartrato di sodio e potassio

 

GMP

Fosfati di calcio

 

GMP

Fosfati di ammonio

 

GMP

Acido metatartarico

 

GMP

Gomma arabica

 

GMP

Stearato di Poliossietilene 40

 

GMP

Mannoproteine del lievito

 

400 mg/kg

Carbossimetilcellulosa sodica

Soltanto vini e spumanti

GMP

Monostearato di sorbitano

 

GMP

Carbonati di sodio

 

GMP

Carbonati di potassio

 

GMP

Maltolo

 

GMP

Etilmaltolo

 

GMP

Anidride solforosa

  • Vini secchi <35 g/L di zucchero residuo
  • Vini dolci <35 g/L di zucchero residuo

 

 

 

 

250 mg/kg

400 mg/kg

Solfiti di sodio e potassio

 

Vedi SO2

 

I coadiuvanti tecnologici sono regolati dallo Standard 1.3.3. L’elenco non è esaustivo e si consiglia di consultare il Food Standards Code per ulteriori dettagli.

 

Coadiuvanti tecnologici

Specifica massima

 

Funzione

Ambito applicativo

Carbone attivo

 

GMP

Argon

 

GMP

Caseina

 

GMP

Cellulosa

 

GMP

Chitosano da Aspergillus niger

Produzione del vino

GMP

Collagene

 

GMP

Solfato di rame

 

GMP

Citrato di rame

Rimozione di composti sulfurici dal vino

GMP

Farina fossile

 

 

GMP

Dimetildicarbonato

 

200 mg/Kg

Albume

 

GMP

Alcol etilico

 

GMP

Enzimi

 

GMP

Resine a scambio ionico

 

GMP

Colla di pesce

Decolorante, chiarificante, agenti filtranti e adsorbenti

GMP

Lisozima

 

GMP

Azoto

 

GMP

Rovere

Utilizzato nel processo produttivo del vino

GMP

Ossigeno

 

GMP

Perlite

 

GMP

Fitati

Decolorante, chiarificante, agenti filtranti e adsorbenti

GMP

Polidimetilsilossano

 

10 mg/kg

Polivinilpolipirrolidone

Decolorante, chiarificante, agenti filtranti e adsorbenti

 

Ferrocianuro di potassio

Decolorante, chiarificante, agenti filtranti e adsorbenti

0,1 mg/kg

Silice o silicati

 

GMP

Tiamina

 

GMP