Categoria: Nessuna
Tipo documento: Decreto direttoriale
Data provvedimento: 10-06-2019
Numero provvedimento: 41666
Tipo gazzetta: Nessuna

OCM Vino, Misura Promozione - Decreto direttoriale del 30 maggio 2019 n. 38781 - Rettifica Avviso 2019/20 D.D. 38781/2019

(Decreto 10/06/2019, pubblicato nel sito del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA’ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITA’ AGROALIMENTARE E DELL’IPPICA

IL DIRETTORE GENERALE

 

VISTO il Regolamento (CE) n. 1308/2013 del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante “Organizzazione comune dei mercati agricoli” che ha abrogato e sostituito il Regolamento (CE) 1234/07 del 22 ottobre 2007;

VISTO il Regolamento Delegato (UE) 2016/1149 della Commissione del 15 aprile 2016 che integra il regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione;

VISTO il Regolamento di Esecuzione (UE) 2016/1150 della Commissione del 15 aprile 2016 recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

VISTO il Regolamento di Esecuzione (UE) 2017/256 della Commissione del 14 febbraio 2017 che modifica il Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1150 della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i programmi nazionali di sostegno al settore vitivinicolo;

VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241, recante “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss.mm.ii.;

VISTO il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” e in particolare l’articolo 4 riguardante la ripartizione tra funzione di indirizzo politico-amministrativo e funzione di gestione e concreto svolgimento delle attività amministrative;

VISTO il Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo (PNS), trasmesso alla Commissione europea il 1° marzo 2018, che contiene, tra l’altro, la ripartizione dello stanziamento previsto dall’OCM vino tra le misure da realizzare nel quinquennio 2019-2023;

VISTO il decreto ministeriale 7 marzo 2018, n. 2481, registrato alla Corte dei conti il 3 aprile 2018 reg. n. 191, con il quale, ai sensi del sopracitato D.P.C.M. 17 luglio 2017, n. 143, sono stati individuati gli uffici di livello dirigenziale non generale del Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca;

VISTO il D.P.C.M. 8 febbraio 2019, n. 25, recante “Regolamento concernente organizzazione del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, a norma dell'articolo 1, comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97”;

VISTA la direttiva del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali recante gli indirizzi generali  generali sull’attività amministrativa e sulla gestione per il 2019 del 7 febbraio 2019, n. 1423, registrata alla Corte dei conti il 27 febbraio 2019 al n. 1-148;

VISTO il decreto direttoriale del 7 febbraio 2019 n. 8942, con cui si dispone l’approvazione della graduatoria definitiva dei progetti nazionali della misura promozione dell’OCM Vino, a valere sull'annualità 2018/2019;

VISTO il decreto dipartimentale 21 febbraio 2019 n. 1188, recante “Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo - Ripartizione della dotazione finanziaria relativa alla campagna 2019/2020” e, in particolare, gli artt. 1 e 3 del sopracitato decreto dipartimentale che prevedono, per la misura “Promozione sui Mercati dei Paesi terzi”, una dotazione finanziaria per l’anno 2020 pari ad euro 101.997.000,00, ripartiti in euro 30.599.100,00 per i fondi quota nazionale ed euro 71.397.900,00 per i fondi di quota regionale;

VISTA la direttiva dipartimentale 28 febbraio 2019, n. 774, registrata all’Ufficio Centrale di Bilancio il 1° marzo 2019 al n. 106, con cui il Capo Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca, in coerenza con la sopracitata direttiva del Ministro, ha assegnato gli obiettivi strategici e strutturali, le risorse finanziarie, umane e strumentali ai titolari delle Direzioni generali del Dipartimento;

VISTO il decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo 4 aprile 2019 n. 3893, registrato alla Corte dei conti in data 10 maggio 2019 al n. 343, recante «OCM Vino – Modalità attuative della misura “Promozione” di cui all’art. 45 del Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013»;

VISTO il decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781, recante «OCM Vino - Misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi - Avviso per la presentazione dei progetti campagna 2019/2020. Modalità operative e procedurali per l’attuazione del Decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo n. 3893 del 4 aprile 2019»;

CONSIDERATA la necessità di apportare rettifiche al citato decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781, a seguito dell’individuazione di alcuni refusi causati da errori materiali.

 

DECRETA

 

Art. 1

1. Il comma 1 dell’art. 5 del decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781, è rettificato come segue:

“I soggetti proponenti di cui alle lett. f), h), i) e j) del comma 1, art. 3 del Decreto, per poter presentare domanda di contributo, devono avere nella voce “totale di scarico del vino imbottigliato/confezionato” estratto dalla giacenza alla chiusura del 31 luglio 2018 del registro dematerializzato un quantitativo di vino imbottigliato/confezionato pari almeno a 750.000 litri.

Nel caso di soggetti proponenti di cui alle lett. h), i) e j) del comma 1, art. 3 del decreto, ciascun soggetto partecipante produttore di vino deve avere nella voce “totale di scarico del vino imbottigliato/confezionato” estratto dalla giacenza alla chiusura del 31 luglio 2018 del registro dematerializzato un quantitativo di vino imbottigliato/confezionato pari almeno a 75.000 litri”.

 

Art. 2

1. Il comma 6 dell’art. 5 del decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781, è rettificato come segue: “Ciascun soggetto partecipante deve richiedere, pena l’esclusione del soggetto proponente, per Paese terzo o mercato del Paese terzo destinatario un contributo minimo pari a euro 15.000,00. Qualora il soggetto partecipante rendiconti, in relazione a tale richiesta di contributo, un importo che determini un contributo inferiore ammesso a euro 10.000,00, le spese effettuate da tale soggetto partecipante nello specifico Paese terzo o mercato del Paese terzo non vengono riconosciute”.

 

Art. 3

1. Il comma 4, lett. b), dell’art. 3 del decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781, è rettificato come segue: “Idonea referenza bancaria, rilasciata da istituto bancario operante in uno dei Paesi dell’Unione europea, redatta in conformità all’allegato C al presente decreto. Tale documento deve essere presentato dal soggetto proponente oppure da ciascun partecipante”.

 

Art. 4

1. Il termine ultimo, di cui al comma 1 dell’art. 3 del decreto direttoriale del 30 maggio 2019, n. 38781 è differito alle ore 15.00 del 15 luglio 2019.

2. Il termine, di cui al comma 1 dell’art. 17 del decreto direttoriale del 30 maggio 2019, entro cui è possibile richiedere chiarimenti e/o informazioni, è differito alle ore 17.00 del decimo giorno precedente la scadenza di cui al precedente comma 1.

Il presente decreto è inviato all’Organo di controllo per la registrazione.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Francesco Saverio Abate

Documento informatico sottoscritto con firma elettronica digitale ai sensi degli artt. 21 e 24 del DL.gs n.82/2005